ZOCCOLO e PASTORALE: ANATOMIA PIEDE del CAVALLO – OSTEOPATA MARZIALE

ZOCCOLO e PASTORALE: ANATOMIA PIEDE del CAVALLO

OSTEOPATA D.O.m.R.O.I. Corso Roma | Isola del Liri

ZOCCOLO e PASTORALE: ANATOMIA PIEDE del CAVALLO

Giugno 21, 2017 Uncategorized 0

Illustrare l’ANATOMIA dello ZOCCOLO e l’ANATOMIA del PASTORALE per prevenire infortuni al tuo CAVALLO.

Il CAVALLO ha un solo dito che inizia dal nodello. È costituito da tre OSSA principali (falangi) che in ordine sono il PASTORALE, la przione disttale del PASTOALE e lo ZOCCOLO.

 

INDICE

  1. IL PASTORALE: GENERALITÀ
  2. IL PASTORALE: PORZIONE DISTALE
  3. LO ZOCCOLO: GENERALITÀ
  4. LO ZOCCOLO: PARETI OSSEE
  5. LO ZOCCOLO: I MARGINI

 

Il CAVALLO ha un solo dito, assai voluminoso che fa seguito al metacarpale principale.
Il dito del CAVALLO che inizia dal nodello, è costituito da tre OSSA principali (falangi) e tre OSSA secondarie.
Si considera come “PIEDE del CAVALLO” l’insieme della seconda e terza falange con tutti i tessuti che le circondano compresa la scatola cornea che esternamente riveste il tutto ovvero lo ZOCCOLO o meglio muraglia; bisogna però ricordare che la prima falange, ovvero il PASTORALE, è in connessione anatomo-funzionali il PIEDE che non si potrà omettere di darne una breve descrizione.

1.IL PASTORALE: GENERALITÀ

Le falangi sono robuste e la loro forma e quasi simmetrica rispetto al piano sagittale del dito.
Le dita del PIEDE sono allineate in modo da formare un raggio flessibile, quasi rettilineo ed obliquo in direzione dorsale.
La falange prossimale del CAVALLO, chiamata anche PASTORALE,si articola in alto con le OSSA dello stinco andando a formare con questo e con altre due piccole ossa chiamate sesamoidi e poste posteriormente (ovvero palmarmente) il “nodello”.
La diafisi del PASTORALE è assai ristretta nella sua parte mediale ed è caratterizzata dalla forte salienza del triangolo per inserzione della fascia palmare.
La cavità glenoidea mediale dell’estremità prossimale delle OSSA del PASTORALE è pertanto un po’ più estesa della cavità laterale e il condilo mediale dell’estremità distale del PASTORALE è più grosso del laterale.
Questa architettura proietta il PIEDE tendenzialmente verso l’esterno.

L’epifisi prossimale del PASTORALE del CAVALLO presenta grandi sesamoidi che hanno forma di piramide irregolare ad apice prossimale è a base larga rugosa e un po’ incavolata, a forma di triangolo quasi equilatero.
Le tre facce dei sesmoidi del PASTORALE sono disposte, ciononostante, come nelle altre specie.

 

2.IL PASTORALE: PORZIONE DISTALE

La falange intermedia del PIEDE del CAVALLO, quasi cuboidea, è tuttavia appiattita in senso dorso palmare.
I suoi margini laterali delle OSSA sono grossi, convertiti in vere facce e un po’ incavati.
Le parti mediali delle superfici articolari prossimali e distali del PIEDE del CAVALLO sono qui ancora più estese delle parti laterali.

 

3.LO ZOCCOLO: GENERALITÀ

La falange distale del CAVALLO, larga, è la parte interna dello ZOCCOLO.
Lo ZOCCOLO è arrotondato da un lato all’altro, presenta l’aspetto di un segmento di cono tagliato obliquamente.
Si riconoscono tre facce limitate da tre margini nel PIEDE del CAVALLO, pure uniti mediante due angoli.

 

4.LO ZOCCOLO: PARETI OSSEE

La faccia dorso-parietale dello ZOCCOLO è convessa in senso trasversale e obliqua come la parete dello muraglia che sostiene.
Le OSSA sono porose, crivellate da fori vascolare e presenta da ciascun lato del PIEDE il solco parietale che inizia dall’angolo caudale dello ZOCCOLO e termina, dopo una breve tragitto orizzontale, su un foro vascolare.
La faccia articolare della parte interna dello ZOCCOLO prende rapporto con la falange intermedia del PIEDE e presenta quindi due cavità glenoidee leggermente ineguali separate da un leggero rilievo sagittale.

La faccia incavata a forma di volta dello ZOCCOLO è divisa in due parti assai ineguali dalla linea semilunare, un tempo denominata cresta semilunare, rugosità rilevata delle OSSA estesa da un angolo all’altro del PIEDE che descrive una curva a concavità caudale e che si ispessisce nella parte media.

Distalmente a questa linea cioè davanti alla sua complessità, si estende un’area di forma semilunare fittamente cosparsa di piccoli fori che nel vivente è in rapporto con la suola dello ZOCCOLO, la superficie solare che esternamente si riflette come la suola dello ZOCCOLO.
Nella sua concavità , si trova una superficie depressa, relativamente stretta, occupata da ciascun lato da un profondo solco vascolo nervoso, il solco soleare, il quale inizia dall’angolo corrispondente del PIEDE e termina in un largo orificio, il foro soleare, un tempo denominato Foro palmare, separato dal suo omologo.
Ogni foro soleare del PIEDE del CAVALLO immette in un condotto vascolonervoso, il canale soleare, il quale si anastomizza nell’OSSA con il suo omologo formando un passo, il seno semilunare dello ZOCCOLO.
Da quest’ultima parte el PIEDE del CAVALLO partono numerosi canali divergenti, sinuosi, ramificati e spesso anastomizzati; alcuni, dopo numerosi e di grande diametro, si aprono in corrispondenza dei fori del margine sulle aree, altri formano una fitta rete di sottilissimi Condotti che sboccano nella porosità delle facce parietale e solare.

 

5.LO ZOCCOLO: I MARGINI

Il margine coronale dello ZOCCOLO, separa la faccia parietale dalla faccia articolare del PIEDE e presenta nel mezzo un processo triangolare che sovrasta la superficie articolare, il processo estensore, in tempo denominato eminenza piramidale, che riceve l’inserzione terminale del tendine dell’estensore dorsale del dito.
Da una parte e dall’altra di questa eminenza del PIEDE si nota una depressione per inserzione legamentose che sconfina sulla faccia dorsale.
Corrisponde alla parte sottile, tagliente dello ZOCCOLO e presenta una decina di fori vascolari che penetrano nell’OSSA.

Il margine palmare o articolare è il più breve del PIEDE.
È concavo e presenta una faccetta articolare stretta ed allungata trasversalmente, addossata alla grande faccia articolare la quale prende rapporto con il margine articolare del piccolo sesamoide.
Gli angoli costituiscono i processi penali mediali e laterali dello ZOCCOLO, ciascuno dei quali formano formato dalla convergenza dei due margini, si presenta come un grosso rilievo suddiviso in due eminenze sovrapposte da una profonda incisura, talvolta convertita in Foro, che prosegue sulla faccia parietale mediante il solco parietale.
Le eminenze sono una prossimale talvolta denominata processo basilare del PIEDE, e l’altra distale, un po’ più lunga, denominata anche processo retro cartilagine complementare della falange distale del PIEDE.
Il piccolo sesamoide e ha montato trasversalmente e le sue due facce articolari e il palmare come pure i suoi due macchine, di cui il distale presenta una faccetta articolare allungata per la falange distale, si uniscono in corrispondenza di due estremità rosse.
Ogni margine porta una scanalatura per inserzione legamentose quella del margine distale la più marcata segue il versante palmare delle superfici articolari corrispondenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *