Anestesia Zoppia Cavallo | Osteopata per Cavalli Roma| – OSTEOPATA MARZIALE

Anestesia Zoppia Cavallo | Osteopata per Cavalli Roma|

OSTEOPATA D.O.m.R.O.I. Corso Roma | Isola del Liri

Anestesia Zoppia Cavallo | Osteopata per Cavalli Roma|

Novembre 28, 2018 patologie cavallo 0

Di J. Schumacher, Osteopata Equino Veterinario, Professore, Dipartimento di Scienze cliniche, College of Veterinary Medicine, Roma

INDICE

  1. Cos’è
  2. Medicinali Anestetici
  3. Aghi da Anestesia
  4. Indicazioni
  5. Effetti
  6. Effetti Collaterali

 


Le informazioni presenti in questo articolo sono di carattere generico e sono fornite a scopo educativo e di intrattenimento. Nessuna informazione presente deve essere considerata come consiglio medico o come soluzione ad un problema di salute. Giuseppe Marziale Osteopata non divulga servizi medici o servizi professionali sulla salute e non garantisce l’accuratezza e la completezza delle informazioni rese disponibili. Nel testo, non tutte le persone possono seguire questi consigli. Consultate il vostro medico di fiducia per accertare che condizioni vi permettano di poter praticare in totale sicurezza i consigli proposti da Marziale Giuseppe Osteopata. Giuseppe Marziale Osteopata non è responsabile per danni, infortuni, danni fisici o altri danni alla vostra persona. Proseguendo la lettura di questo articolo sollevi Marziale Giuseppe Osteopata da ogni responsabilità derivante dal suo utilizzo e accettate di utilizzare le informazioni presenti a vostro rischio.

>>WathApp solo Prenotazione<<


cos’è l’anestesia regionale



La prima piscina coperta a Roma per il tuo cavallo atleta

>>CHIAMA e PRENOTA<<



1.cos’è l’anestesia regionale

L’anestesia regionale è un valido aiuto diagnostico utilizzato per localizzare la zoppia quando, dopo un accurato esame clinico, il sito del dolore rimane incerto. L’uso di anestesia regionale consente di eseguire alcune procedure chirurgiche senza necessità di anestesia generale e può essere utilizzato per fornire un sollievo temporaneo e umano del dolore.


gli anestetici usati per la diagnosi di zoppia



l’ettrostimolazione muscolare, sotto la guida di un fisioterapista animale, contribuisce a limitare la fibrosi muscolare



2. gli anestetici usati per la diagnosi di zoppia

Lidocaina (2%) e mepivacaina (2%) sono gli agenti anestetici locali più comunemente utilizzati durante l’esame di zoppia. La Mepivacaina ha meno effetti collaterali rispetto alla lidocaina. La bupivacaina è usata per indurre l’anestesia regionale per il sollievo  dal dolore, perché fornisce un’anestesia che dura 4-6 ore. L’effetto anestetico della mepivacaina dura 90-120 minuti. idocaina ha un effetto anestetico di soli 30-45 minuti. L’acepromazina non ha effetto analgesico e, pertanto, ha meno probabilità di migliorare la zoppia rispetto a un sedativo, come la xilazina o la detomidina. Infatti, alcuni clinici sostengono che l’acepromazina accentua la zoppia lieve.


gli aghi usati per l’anestesia



DOLORE AL GARRESE? SALVA IL GARRESE DEL TUO CAVALLO

>>CHIAMA E PRENOTA<<



3.gli aghi usati per l’anestesia

La maggior parte dei nervi degli arti del cavallo vengono anestetizzati con aghi di calibro 25 per </evitare il risentimento da parte del cavallo e per favorire l’ingresso di altri aghi di calibro maggiore. Per evitare aghi rotti o piegati durante la somministrazione di una soluzione anestetica locale, l’ago deve sempre essere inserito staccato dalla siringa.  L’ago deve essere diretto distalmente (verso lo zoccolo) durante l’inserimento quando si anestetizzano i nervi nella porzione distale dell’arto.


indicazioni all’anestesia



La lesione al legamento sospensore del nodello provoca tipicamente una zoppia improvvisa



4.indicazioni all’anestesia

Prima di eseguire l’anestesia regionale, il cavallo deve essere costantemente e sufficientemente zoppo in modo da poter rilevare qualsiasi miglioramento. La zoppia di alcuni cavalli migliora o si risolve durante l’esercizio; per questi cavalli, una risposta falso-positiva all’anestesia regionale può verificarsi se il cavallo non è stato sufficientemente esercitato prima di essere esaminato. Quando i nervi sopra il garretto o il carpo sono anestetizzati, può essere prudente valutare l’andatura del cavallo su una superficie morbida o dopo aver fasciato la porzione distale dell’arto in modo da evitare l’abrasione sulla pelle del dorso del nodello se il cavallo incespica. Se l’andatura è invariata dopo l’anestesia regionale, l’efficacia del blocco nervoso dovrebbe essere determinata controllando la cute in proiezione del dermatomero


gli effetti dell’anestesia




Hai sferrato il tuo cavallo e ora zoppica un po’? Come puoi aiutarlo?

>>CHIAMA E PRENOTA<<



5. gli effetti dell’anestesia

Il rilassamento del dolore e risoluzione della zoppia dopo l’anestesia di un nervo superficiale di solito si verifica entro 5 minuti, ma l’anestesia dei nervi più grandi e profondi nella porzione prossimale dell’arto può richiedere 20-40 minuti. L’anestesia regionale della porzione distale dell’arto richiede in genere più iniezioni, eseguite in modo più sicuro con l’arto trattenuto. Quando si esegue un blocco del nervo con l’arto del cavallo sul terreno, l’arto controlaterale può essere sollevato da terra per migliorare la sicurezza della procedura per il medico veterinario.


gli effetti collaterali dell’anestesia



L’esercizio fisico è un potente alleato contro l’osteoartrite del carpo del cavallo



6. gli effetti collaterali dell’anestesia

L’anestetica locale è rilevabile nell’analisi del sangue, il che potrebbe creare un problema per un cavallo da competizione se il siero del cavallo viene esaminato per la presenza di doping. Per i cavalli a pelo raso, il sito di iniezione viene spesso preparato pulendo il sito con batuffoli di cotone o garze imbevute di alcool al 70% fino a quando la spugna non sia pulita. Se il sito di iniezione è particolarmente sporco, deve essere rimosso con un antisettico. Le conseguenze di un’iniezione non sterile di sono di solito minime, ma l’inavvertita iniezione non sterile di una guaina del tendine potrebbe causare sinovite settica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *