Sesamoidite Cavallo | Osteopata per Cavalli Roma – OSTEOPATA MARZIALE

Sesamoidite Cavallo | Osteopata per Cavalli Roma

OSTEOPATA D.O.m.R.O.I. Corso Roma | Isola del Liri

Sesamoidite Cavallo | Osteopata per Cavalli Roma

Novembre 28, 2018 patologie cavallo 0
  1. Cos’è
  2. Diagnosi
  3. Trattamento Medico
  4. Osteopatia o Fisioterapia

Le informazioni presenti in questo articolo sono di carattere generico e sono fornite a scopo educativo e di intrattenimento. Nessuna informazione presente deve essere considerata come consiglio medico o come soluzione ad un problema di salute. Giuseppe Marziale Osteopata non divulga servizi medici o servizi professionali sulla salute e non garantisce l’accuratezza e la completezza delle informazioni rese disponibili. Nel testo, non tutte le persone possono seguire questi consigli. Consultate il vostro medico di fiducia per accertare che condizioni vi permettano di poter praticare in totale sicurezza i consigli proposti da Marziale Giuseppe Osteopata. Giuseppe Marziale Osteopata non è responsabile per danni, infortuni, danni fisici o altri danni alla vostra persona. Proseguendo la lettura di questo articolo sollevi Marziale Giuseppe Osteopata da ogni responsabilità derivante dal suo utilizzo e accettate di utilizzare le informazioni presenti a vostro rischio.


CHE COS’È L’INFIAMMAZIONE DELL’OSSO SESAMOIDE?



SOFFRI DI VERTIGINI? SOFFRI DI INSONNIA? NON RIESCI A DORMIRE BENE?

>>CHIAMA e PRENOTA<<



1. CHE COS’È L’INFIAMMAZIONE DELL’OSSO SESAMOIDE?

Le ossa sesamoidi sono mantenute in posizione dai rami del legamento sospensore del nodello e da una forte struttura legamentosa del piede del cavallo.
A causa dell’enorme stress posto sul nodello durante l’allenamento o una corsa, una porzione delle ossa sesamoidi è suscettibile alle lesioni da sovraccarico biomeccanico.
La sesamoidite è una condizione infiammatoria dell’osso sesamoideo, clinicamente distinta da altre patologie



COME VIENE DIAGNOSTICATA UNA SESAMOIDITE?




ROMANI DE ROMA: IL 75% È VITTIMA DI STRESS



2. COME VIENE DIAGNOSTICATA UNA SESAMOIDITE?

La diagnosi Veterinaria va fatta esclusivamente dal Medico Veterinario visto i segni clinici che sono simili ma meno gravi di quelli risultanti dalla frattura del sesamoide. A seconda dell’estensione del danno, ci sono vari gradi di zoppia e gonfiore a livello dell’articolazione del nodello nel piede del cavallo.
Dolore e calore sono evidenti alla palpazione e alla flessione dell’articolazione del nodello.
Alla radiografia, la sesamoidite presenta osteofiti periarticolari, entesociti, osteolisi focale e canali vascolari ingrossati (o difetti lineari nel margine abassiale delle ossa sesamoidi prossimali) a livello dell’articolazione del nodello.
In ambito Medico Veterinario esistono scale di valutazione per la sesamoidite e in particolare si osservano i canali vascolari sulle radiografie.
La gravità della sesamoidite sulle radiografie è stata collegata a una diminuzione delle prestazioni di corsa al galoppo.
Quando sono presenti segni radiografici di sesamoidite si rischia la lesione del legamentoso sospensore del nodello, verificabile tramite ecografia.


IL TRATTAMENTO MEDICO VETERINARIO DELLA SESAMOIDITE



IL TUO CAVALLO NON AVANZA? SI IMPUNTA? ZOPPICA?

>>CHIAMA e PRENOTA<<



3. IL TRATTAMENTO MEDICO VETERINARIO DELLA SESAMOIDITE

Il trattamento raccomandato dal Veterinario è il riposo forzato e il trattamento sintomatico per combattere l’infiammazione e il dolore. Nelle forme croniche sono stati impiegati, con esiti modesti, la nevrectomia, la cauterizzazione e la revulsione. La focatura o termocauterizzazione, ossia la bruciatura del nervo allo scopo di desensibilizzarlo. Queste pratiche, vietate in molti Paesi, anche in Italia fortunatamente sono considerate obsolete quando non inutili e dannose.


COSA POSSIAMO FARE DI NATURALE IN CASO DI SESAMOIDITE?



Algometria per misurare il dolore del dorso nel cavallo



4. COSA POSSIAMO FARE DI NATURALE IN CASO DI SESAMOIDITE?

Si possono usare impacchi freddi e caldi alternati e impacchi antiflogistici. La Fisioterapia aumenta la velocità terapeutica dall’infiammazione grazie alla Termoterapia ( Laser, Ultrasuoni, Tecar). Il riposo prolungato come sempre, è il rimedio principe, soprattutto per prevenire l’eventuale e ben più grave frattura del sesamoide. Per la sesamoidite, in Osteopatia è consigliato dagli esperti manovre di rilasciamento delle articolazioni e dei muscoli. Ha effetti non solo meccanici, ma soprattutto biochimici, in quanto stimola il corretto scambio di fluidi all’interno delle strutture trattate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *