Tenosinovite del Nodello nei Cavalli | Osteopata Ginnastica Equino Roma – OSTEOPATA MARZIALE

Tenosinovite del Nodello nei Cavalli | Osteopata Ginnastica Equino Roma

OSTEOPATA D.O.m.R.O.I. Corso Roma | Isola del Liri

Tenosinovite del Nodello nei Cavalli | Osteopata Ginnastica Equino Roma

Novembre 28, 2018 patologie cavallo 0

Di Matthew T. Brokken, DVM, Assistant Professor – Clinical, College of Veterinary Medicine, The Ohio State UnivTenosinov

  1. Cos’è
  2. Diagnosi
  3. Medico Veterinario
  4. Medicina Osteopatica o Fisioterapia

Le informazioni presenti in questo articolo sono di carattere generico e sono fornite a scopo educativo e di intrattenimento. Nessuna informazione presente deve essere considerata come consiglio medico o come soluzione ad un problema di salute. Giuseppe Marziale Osteopata non divulga servizi medici o servizi professionali sulla salute e non garantisce l’accuratezza e la completezza delle informazioni rese disponibili. Nel testo, non tutte le persone possono seguire questi consigli. Consultate il vostro medico di fiducia per accertare che condizioni vi permettano di poter praticare in totale sicurezza i consigli proposti da Marziale Giuseppe Osteopata. Giuseppe Marziale Osteopata non è responsabile per danni, infortuni, danni fisici o altri danni alla vostra persona. Proseguendo la lettura di questo articolo sollevi Marziale Giuseppe Osteopata da ogni responsabilità derivante dal suo utilizzo e accettate di utilizzare le informazioni presenti a vostro rischio.


Che cos’è la tenosinovite del nodello nel cavallo



IL TUO CAVALLO NON AVANZA? SI IMPUNTA? ZOPPICA?

>>CHIAMA e PRENOTA<<



1. Che cos’è la tenosinovite del nodello nel cavallo

Il termine tenosinovite è usato se la zona in cui il tendine è colpito è avvolta da una guaina tendinea (può essere usato anche il termine tenosinovite adesiva). Essa implica l’infiammazione della sola guaina tendinea.
La tenosinovite della guaina dei flessori digitali cronica può essere bilateralmente simmetrica negli arti posteriori nei cavalli con un significato clinico minimo. La guaina digitale racchiude i tendini flessori superficiali e profondi del digitale e si estende dal  dal metacarpo / metatarso distale a quello prossimale della borsa navicolare.
L’ispessimento della guaina tendinea asimmetrica indica tipicamente un problema.
Il grado di zoppia è variabile a seconda delle strutture coinvolte e può aumentare con l’esercizio.


La diagnosi Di tenosinovite del nodello nel cavallo



La lesione al legamento sospensore del nodello nella parte alta o prossimale provoca tipicamente una zoppia improvvisa



2. La diagnosi Di tenosinovite del nodello nel cavallo

I cavalli sono in genere dolenti al test Veterinario di flessione dell’arto distale.
L’esame ultrasonografico dell’intera guaina tendinea flessore digitale, compreso il legamento intersesamoideo e i legamenti sesamoideo distali, è raccomandato e in genere porta a una diagnosi.
La verifica del sito di zoppia deve essere confermata mediante iniezione di analgesia.
La costrizione del legamento anulare palmare / plantare può essere primaria a causa della desmite del legamento o della tenosinovite secondaria.
I segni clinici sono simili a quelli di altre cause della tenosinovite e includono dolore alla palpazione, gonfiore e zoppia, specialmente dopo la flessione forzata dell’arto. Altre cause comuni di patologia del tendine o del legamento distale al nodello includono la desmite dei legamenti distali del samoamoide (obliquo e diritto), il tendine flessore digitale profondo, il tendine flessore digitale superficiale e il legamento anulare digitale distale. Ognuna di queste condizioni può causare tenosinovite della guaina digitale e può essere diagnosticata tipicamente mediante ultrasonografia o risonanza magnetica.


Il trattamento medico veterinario per la tenosinovite del nodello nel cavallo



Rimedi Naturali, Osteopatia nella Malattia della linea bianca (White Line Disease) del cavallo



3. Il trattamento medico veterinario per la tenosinovite del nodello nel cavallo

Sebbene alcuni casi di tenosinovite siano primari e rispondano alla terapia conservativa con o senza trattamento infiltrativo con corticosteroidi e / o acido ialuronico, altri sono secondari alle lesioni delle strutture contenute nella guaina. Il trattamento può essere sia conservativo (cioè steroidi) che chirurgico (desmotomia del legamento anulare palmare / plantare). Nei casi acuti, la terapia è mirata a minimizzare il processo infiammatorio ed i suoi effetti nocivi e a fornire sostegno al tendine.

Il Medico Veterinario Tradizionalista utilizza infiltrazione peritendinee di corticosteroidi con lo scopo di minimizzare le aderenze peritendinee senza compromettere il processo riparativo del tendine. All’impiego di corticosteroidi steroidi per via parenterale, si preferisce sempre di più l’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei.

È buona norma usare il dimetilsulfossido, DMSO, può essere utile per ridurre l’edema.


Trattamento Osteopatico, Fisioterapico, Naturale per la tenosinovite del nodello nel cavallo



DOLORE AL GARRESE? SALVA IL GARRESE DEL TUO CAVALLO

>>CHIAMA E PRENOTA<<



4. Trattamento Osteopatico, Fisioterapico, Naturale per la tenosinovite del nodello nel cavallo

La terapia iniziale comprende l’applicazione di acqua fredda o impacchi di ghiaccio per minimizzare l’emorragia è l’edema.L’applicazione di ghiaccio diminuisce infiammazione del tessuto legamento lesionato, mentre causa un aumento della tumefazione sottocutanea risolvibile con un bendaggio a pressione.

Tra i trattamenti è molto utilizzato il bendaggio rigido con materiale plastico sia un bendaggio semirigido a seconda della gravità del caso.

La mascalcia raccomanda ferrature correttive con innalzamento dei talloni.Un aspetto importante della terapia della tendinite è il riposo completo per le prime 2 settimane.




LE DIVERSE TIPOLOGIE DI TRATTAMENTO OSTEOPATICO



Successivamente in Osteopatia Equina si consiglia qualche forma di manipolazione passiva, perchè una leggera tensione di un tendine lesionato, nella prima fase del processo riparativo, può aiutare l’allineamento delle trabecole di fibrina del coagulo infiammatorio iniziale e promuovere il corretto allineamento del collagene neoformato come pure inibire la formazione di aderenze.Bisogna affidarsi a mani esperte perchè trovare il giusto equilibrio tra tensione appropriata e tensione eccessiva non è cosa semplice.

In Fisioterapia, per diminuire la fragilità nella tendinite acuta e subacuta si usano in alcuni casi gli ultrasuoni.

Ulcere, piaghe, vesciche, dolore provocati dall’applicazione delle tecniche chirurgiche tradizionali, possono essere tranquillamente evitati con i revulsivi naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *