Varici: aglio e limone prima di andare a letto – OSTEOPATA MARZIALE

Varici: aglio e limone prima di andare a letto

OSTEOPATA D.O.m.R.O.I. Corso Roma | Isola del Liri

Varici: aglio e limone prima di andare a letto

Gennaio 22, 2019 benessere donna 0
  1. Vene Varicose
  2. Causa
  3. Segni e Sintomi
  4. Diagnosi
  5. Medico Chirurgo
  6. Osteopata della Donna
  7. Rimedi Naturali


Le informazioni presenti in questo articolo sono di carattere generico e sono fornite a scopo educativo e di intrattenimento. Nessuna informazione presente deve essere considerata come consiglio medico o come soluzione ad un problema di salute. Giuseppe Marziale Osteopata non divulga servizi medici o servizi professionali sulla salute e non garantisce l’accuratezza e la completezza delle informazioni rese disponibili. Nel testo, non tutte le persone possono seguire questi consigli. Consultate il vostro medico di fiducia per accertare che condizioni vi permettano di poter praticare in totale sicurezza i consigli proposti da Marziale Giuseppe Osteopata. Giuseppe Marziale Osteopata non è responsabile per danni, infortuni, danni fisici o altri danni alla vostra persona. Proseguendo la lettura di questo articolo sollevi Marziale Giuseppe Osteopata da ogni responsabilità derivante dal suo utilizzo e accettate di utilizzare le informazioni presenti a vostro rischio.

>>WathApp solo Prenotazione<<



RIAPRIREMO CON LE NUOVE NORME SULL’IGIENE

>>CHIAMA e PRENOTA<<



1.che cosa sono le vene varicose?

Le vene varicose o varici sono delle dilatazioni delle vene degli arti inferiori. La vena Safena gonfiandosi assume un aspetto estetico anomalo di colore bluastro.



QUANDO RICORRERE ALL’OSTEOPATIA A DOMICILIO



2. Cause Vene Varicose, perché si Formano?

Una causa per le vene varicose è la stitichezza sopratutto se la donna tende all’obesità. Inoltre deficit muscolare, posizione di lavoro sempre in piedi alterano le vene tra i 30 e 50 anni. Il fattore che maggiormente influisce sulla pressione sanguigna venosa è la postura eretta per lunghi periodi di tempo o lunghi tragitti in automobile o in aereo che provocano gonfiore ai piedi. In medicina non c’è una reale causa della dilatazione delle vene degli arti inferiori. Se le vene non sono in grado di far fluire il sangue dalle gambe si determina stasi venosa, ovvero ristagno di sangue nelle vene del polpaccio. Se la si stasi perdura ed il sistema linfatico non riesce a funzionare, si ha la comparsa di edema sottocutaneo e le gambe si presentano dure e fibrotiche.



SOFFRITE DI MAL DI SCHIENA O MAL DI TESTA DA CERVICALE?

>>MAGGIORI INFO<<



3. Quali sono i segni e i sintomi delle Vene varicose?

Nella maggior parte delle donne si ha senso di pesantezza alle gambe, soprattutto la sera e nella parte interna delle caviglie. Dolore e/o insorgenza di crampi alle gambe con vene ingrossate molto visibili, c’è un aumento di calore e prurito ai piedi. In altre donne con flebite le gambe sono sensibili e condizionate dal problema estetico delle varici.



l’osteopatia pediatrica è il fiore all’occhiello della medicina preventiva



4. come si effettua la diagnosi delle Vene varicose?

La diagnosi di malattia varicosa viene fatta dal Medico Specialista in Angiologia in genere solo sulla base della palpazione o dall’ecografia.



Come capire se un cavallo soffre di mal di schiena

>>MAGGIORI INFO<<



5. Cure e Terapia delle vene varicose

La terapia farmacologica prescritta dal Medico Angiologo, si basa sullo sfiancamento della parete venosa visto che non esiste alcuna seria documentazione sul fatto che i farmaci siano in grado di intervenire sulle cause della comparsa di vene varicose. Gli anticoagulanti sono utili per favorire la circolazione. I trattamenti chirurgici sono procedure mini-invasive che sfruttano le tecnologie laser per eliminare le vene varicose. Tali trattamenti vengono eseguiti in anestesia locale e sotto guida ecografica e il loro scopo è quello di eliminare  bruciando la vena varicosa. La saldatura laser ha sostituito la vecchia flebectomia ossia la completa rimozione del tratto venoso interessato dalla varice.



Hai ricevuto diagnosi di fibroma uterino?



6. LINFODRENAGGIO MANUALE PER LE VENE VARICOSE

La tecnica circolatoria ( in complementarietà, mai alternativa e su consiglio del Medico Angiologo) si basa molto su lunghe manovre di sfioramento. Questo movimento è ottimo per aumentare il flusso in tutta la lunghezza della vena. Quando si tratta di drenaggio linfatico, si parla di manovre comunque superficiali che vanno a stimolare la circolazione linfatica, spostando la linfa verso le arie di congestione negli spazi intercellulari e nei vasi linfatici. Poi ha ovviamente un effetto positivo sulla circolazione sanguigna in generale. Questi movimenti, sono in generale molto leggeri. 



VI METTIAMO IN CONTATTO CON I MIGLIORI ANGIOLOGHI DELLA ZONA

>>CHIAMA e PRENOTA<<


7. Rimedi naturali per le vene varicose

In caso di vene varicose, è importantissima la prevenzione. Anche se non esiste un protocollo bisogna evitare di rimanere in posizione eretta, quasi immobile, per lungo tempo, seguire una dieta in caso di sovrappeso/obesità, indossare calze o bende elastiche, riposo con gambe elevate e massaggi con opportune pomate. Fare una camminata di almeno 20-30 minuti ogni giorno, svolgere una regolare attività fisica ed evitare la pillola contraccettiva svolgono una valida azione sui sintomi, riducono il senso di pesantezza e l’edema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *